Terminerá fra qualche giorno il 30esimo South by Southwest Conference & Festival (SXSW) che, come ogni anno, ha preso luogo ad Austin, la capitale del Texas. L’evento, da sempre, unisce musica, film indipendenti e tecnologie emergenti, ed é seguito da un vastissimo pubblico di artisti, giovani ed esperti, che condividono le loro esperienze tramite una diretta partecipazione e collaborazione.

 

sxsw
Photo Credit: Digiday

 

South by Southwest, comunemente indicato come SXSW, é ” la destinazione perfetta per le nuove scoperte.” Infatti, é la fonte economica numero uno per la città Texana, e anno dopo anno, grazie alle varie novitá nelle categorie del cinema, della musica e dell’intrattenimento tecnologico, ha accresciuto intensamente l’interesse e la partecipazione del pubblico. “Dai più famosi, ai nuovi emergenti,” SXSW ospita una gamma eclettica di musicisti per connettere e ispirare tutti i visitatori e partecipanti. Oltre alle prestazioni, il festival vanta anche numerosi dibattiti e interviste.

 

Screen Shot 2016-03-16 at 1.24.39 PMPhoto Credit: SXSW Instagram

 

Quentin Tarantino (1997), Rufus Wainwright (1998), Billy Idol (2005) e Yoko Ono (2011) sono solo alcuni tra i nomi dei personaggi famosi che hanno partecipato all’edizioni passate. Ma soprattutto, il festival é riconosciuto come trampolino di lancio per quegli artisti di cui prima non si era mai sentito parlare, come John Mayer che nel 2011, ha ricevuto l’offerta di collaborazione dalla casa discografica Records Aware. Il 2001, è stato, invece, l’anno dei The Strokes, e l’anno prima di Mike Posner. 

 

kristinkontrol-steverogers
Photo Credit: DJ Kristin Kontrol at the opening night party, Steve Rogers/Getty Images via SXSW

 

L’edizione di quest’anno ha visto, oltre al discorso di apertura della First Lady Michelle Obama, la partecipazione di talenti come Cosmo Sheldrake, CHVRCHES e Santigold, e la presentazione del film Don’t Think Twice di Mike Birbiglia.

Inoltre, é stata trasmessa l’anteprima mondiale di diversi film: alcuni, indipendenti, come Torre, vincitore del premio miglior Documentario, e il film Robert Klein Still Can’t Stop His Leg, sulla vita e la carriera del leggendario comico Robert Klein. Ed altri ancora, come Pee-wee’s Big Holiday, film cult, in produzione dal 1988, di Pee-wee Herman.

Proprio come i critici hanno predetto, anche questa 30esima edizione ha offerto prestazioni di alta qualità ed importanti innovazioni in campo artistico. E, come gli organizzatori affermano: “SXSW continua a suscitare nuove idee e scolpire il percorso per il futuro, in ogni ambito in cui la creativitá e bravura sono le principali protagoniste”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata