La cultura del brunch è ancora molto viva e popolare a New York, soprattutto perché la domenica è possibile bere qualcosa di alcolico prima di mezzo giorno senza dover accampare scuse!

Quindi la vera domanda, con buona pace di Amleto, non è essere o non essere, o se fare o non fare un brunch… Ma dove farlo!

L’area urbana di New York sta crescendo sempre di più e si possono fare dei brunch favolosi anche fuori Manhattan.

Se però non vi piace l’idea di lasciare l’isola, prendete in considerazione il cocktail brunch di Freemans: noto per il suo fantastico menù e la sua calda atmosfera, vi sorprenderà anche grazie a una vasta gamma di drink tra cui scegliere, che oltre ai classici Bloody Mary o Mimosa ha in serbo fantastiche sorprese, soprattutto per gli amanti del Gin!

 

Freemans Photography by Daniel Krieger, 2015Photo Credit: Freemans

 

Provate il Black Briar Thorn, a base di gin e dal caratteristico gusto erbaceo: con un pizzico di anice dell’ assenzio Pernod, limone, aceto balsamico e origano, è un fantastico drink se amate i cocktail dal sapore deciso.

Sei il classico tipo di Brooklyn, sempre a caccia dei locali di tendenza? Il brunch può essere l’occasione perfetta per salire sulla linea G della metropolitana e fare tappa a Greenpoint, alla ricerca del locale perfetto. Esme, molto popolare tra gli abitanti del posto, offre una vasta scelta di piatti deliziosi e una fresca selezione di cocktails, sia originali che classici, per soddisfare anche gli amici più esigenti!

 

5c1bc6ad24b66f19676051d32aab29d6Photo Credit: Esme

 

Se siete amanti del whisky, il Johnny Jump In è la scelta perfetta per voi!  Un semplice mix di whisky, sidro di mele, limone e cannella,  sono gli ingredienti di questo drink fresco e leggero.

Infine, per tutti i fan del Queens, c’è il The Bonnieuno dei locali più conosciuti. Situato nel quartiere di Astoria, è il luogo ideale per  gli amanti della cucina e del buon bere. Oltre ad un’ampia scelta di birre locali e artigianali quello che colpisce del The Bonnie è il ricchissimo menù dei cocktail, grande quasi quanto il menù delle pietanze.

 

bonniePhoto Credit: Bonnie

 

Dopo aver assaggiato The Breakfast Shot, (caffè, infuso di  segale e nocciola) sarete pronti per esplorare nuovi sapori ed emozionare il vostro palato. Per gli amanti della vodka, oltre al tradizionale Bloody Mary c’è anche il Bloody Bull! Questo mix di vodka, brodo di carne, timo e limone, è il complemento perfetto per un brunch dal sapore sorprendente.

In ogni caso New York per chi vuole fare un brunch cocktail offre infinite opportunità. Provate a cercare anche voi qualcosa, sia on line che off line, ma non fatevi ammaliare dalle sirene degli Open Bar!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata