wolf_aPhoto Credit: Wolf of Wall Street, The Hollywood Reporter

 

Lui, ovviamente, non può sentirci, ma noi abbiamo comunque qualcosa da dire a Leonardo Di Caprio: happy birthday, boy! Nota a margine: di sicuro non si ricorderà di aver condiviso, una volta, nei lontani anni ’90, una corsa in ascensore a Beverly Hills con chi scrive. Tuttavia, è un fatto che Leonardo Di Caprio compia questo mese ben 41 anni. Cosa augurare alla superstar che ha modificato gli schemi del divismo a Hollywood? Forse una bella fetta di torta con George Clooney (ok, stiamo scherzando). Meglio ancora: un party in compagnia di un effervescente gruppo di top model (qui invece facciamo sul serio). Soprattutto, però, gli auguriamo di guardare con gioia alla sua lunga carriera, costellata di successi e di momenti epici.

 

da60ffa41bd6420223be54382e60ff28Photo Credit: GQ

 

Non è ancora il tempo dei ricordi, ma Leonardo, candidato ben cinque volte all’Oscar, ha già accumulato tanti successi, in questi quattro decenni da protagonista a Hollywood. Di recente, l’attore ha sorpreso il pubblico, mostrandosi con qualche chiletto in più, sfoggiando guance paffutelle e anche le  cosidette “maniglie dell’amore“. Grazie alla sua frequentazione seriale di top model e “angeli” di Victoria’s Secret, ha anche fornito, in questi anni, molto materiale ai siti e ai magazine di gossip.

Insomma, non è facile, dietro la patina glamour della celebrità planetaria, far emergere anche la sua notevole cifra artistica. Leonardo Di Caprio, infatti, è un grande attore, talvolta magnifico. Ha lavorato con alcuni tra i più grandi registi di Hollywood, da Martin Scorsese a James Cameron, da Quentin Tarantino, fino a Baz Luhrmann e Clint Eastwood. Alcuni paragonano il suo stile di recitazione a quello dei più grandi del cinema, come ad esempio Jack Nicholson. Insomma, Leo è al top, e ormai da tempo fa parte dell’elite hollywoodiana. Prima di essere la stella che oggi tutti conosciamo, però, anche lui ha fatto la gavetta. Ecco alcuni “Leo facts” poco conosciuti.

 

enhanced-buzz-10158-1358983624-1Photo Credit: Buzzfeed

 

  • Da bambino ha recitato per la  pubblicità di un formaggio Kraft
  • Ha quasi cambiato il suo nome in Lenny Williams
  • Si dice che si sia parecchio divertito vicino alla gabbia delle scimmie nella Playboy Mansion
  • Uno dei suoi migliori amici è un mago
  • Ha rischiato di perdere la vita durante una sessione di sky diving 
  • Non ama né pratica il Coachella style
  • Durante gli anni ’90 faceva parte di una gang chiamata  “Posse”, celebrata anche da un tattoo
  • Di solito, quando lascia le discoteche, almeno 20 ragazze lo seguono a ruota
  • L’edonismo estremo celebrato nella pellicola “The Wolf of Wall Street” gli ha causato fastidiose placche alla gola
  • Non ha voluto condividere la sua erba. Lo ha raccontato, affranta, Miley Cyrus

Quanto alle origini, sono cosa nota. E’ nato l’11 novembre 1974 a Los Angeles, California. Né la madre tedesca, né il padre americano, di origini  tedesche ed italiane, erano legati al mondo del cinema, ma Leo ha iniziato muovendo i primi passi negli spot televisivi e pubblicitari. Per fortuna, non ha nemmeno avuto bisogno di cambiare il nome in “Lenny Williams“, anche se aveva seriamente preso in considerazione di farlo per ottenere più ruoli, puntando su un nome più anglofono. Non è stato necessario: fama e fortuna erano già in attesa dietro l’angolo. Il ruolo di Jack Dawson in “Titanic” (dobbiamo aggiungere altro?) è arrivato già nel 1997. Tuttavia, anche prima di questo film, si era fatto notare grazie alle ottime performance in “Buon compleanno Mr. Grape” (1993), “The Basketball Diaries” (1995), “Romeo e Giulietta” (1996).

 

20121213-django-x624-1355431152Photo Credit: Django Unchained, Rolling Stone

 

Da “Titanic” in poi, la maggior parte dei ruoli interpretati da Leonardo sono diventati sempre più complessi e ricchi di sfumature.  Da “The Beach” nel 2000, dal sapore indie, alle sue spettacolari performance  in “Django Unchained” (2012) e “The Wolf of Wall Street” (2013). Nonostante non abbia un vero e proprio volto da maschera cinematografica, con i suoi lineamenti dolci e gentili, Leo ha saputo mettersi alla prova in tutti i ruoli, esprimendo avidità, arroganza, odio.

 

Leonardo-DiCaprio-Shirtless-St-Barts-PicturesPhoto Credit: Daily Mail

 

In tema di gossip e vita privata, ai giornalisti piace evidenziare la sua preferenza per le ragazze bionde. Ciclicamente qualcuno diffonde la voce che sia in procinto di mettere la fede al dito. La lista dei suoi flirt è enciclopedica: Rihanna, Blake Lively, Claire Danes, Gisele Bundchen, Bar Rafaeli, Kirsten Dunst, Bridget Hall, Sienna Miller, Toni Garn.  L’attuale fidanzata, Kelly Rohrbach, pare sia la fortunata destinata a convolare con lui a giuste nozze a breve. Sono ancora tante le sfide che lo aspettano: sul piano personale, ma anche su quello professionale. Per i grandi, infatti, c’è sempre un Oscar che sta lì, da qualche parte, ad attendere. Prima o poi, questo matrimonio si dovrà celebrare.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata