L’autunno è ormai nel pieno, con l’aria sempre più fredda e frizzante, le giornate che si accorciano, le notti sempre più lunghe. Intanto, ci si prepara alla lunga “ibernazione” invernale, avvolgendoci negli indumenti più caldi e “pelosi” mai posseduti e scaricando in maniera ossessiva tutti i film possibili a tema “Halloween“. Sì, perché negli Stati Uniti, in questo periodo, domina la frenesia per una delle feste più popolari e amate, celebrata a colpi di grandiosi feste in costume, spettacolari sfilate e tonnellate di “dolcetti o scherzetti“, soprattutto da parte dei più piccoli. 

In Italia, dove ormai da anni Halloween è entrata a far parte di tradizioni e abitudini, in particolare dei più giovani, come si festeggia invece la notte più “spaventosa” dell’anno, talmente popolare da riuscire ad intaccare la celebrazione del Carnevale?

Se guardiamo alle origini di questa festa tradizionale, ad un primo sguardo, sembra essere stata semplicemente adattata alla realtà italiana, prendendo spunto da film, serie tv, e altre importazioni pop, come Hocus Pocus, ET, Halloween Town, etc. In realtà, Halloween è una festività di origine europea. Molti ritengono che derivi dalle antiche festività romani delle “parentali“, che si celebravano in onore dei cari defunti. La cultura americana ha trasformato Halloween nella festa che oggi tutti conosciamo: un evento più commerciale che spirituale e una buona occasione per festeggiare per grandi e piccini. L’Europa, invece, ha saputo conservare l’aspetto spirituale e religioso della celebrazione, dedicando il primo e il secondo giorno di novembre rispettivamente a tutti i Santi e ai defunti. Anche se non è particolarmente diffusa la tradizione del bussare alle porte da parte dei bambini per chiedere “dolcetto o scherzetto?“, in Italia, non è comunque difficile cogliere l’occasione di assaporare un clima “festivo“, nei locali di grandi città come Roma e Firenze, durante la notte di Halloween.  

In qualunque modo deciderete di trascorrerla, ecco i tre posti migliori, tra Italia e Stati Uniti, in cui festeggiare la notte di Halloween in maniera indimenticabile. 

Halloween negli USA:

     1. Village Halloween Parade- New York City

 

New+York+City+Hosts+Annual+Halloween+Parade+CTlu7XnyLPOl Photo Credit: Zimbio

Un’immensa parata in costume, lunga oltre un miglio, e così imponente da bloccare tutta l’area di lower Manhattan. I partecipanti celebrano Halloween sfilando e mostrando i loro costumi fatti in casa, mentre le fila della parata si ingrossano grazie al pubblico che, metro dopo metro, si unisce alla sfilata nei vari punti della città. 

     2. Witch House- Salem, Massachusetts

 

IST-IS2176RM-00000028-001Photo Credit: Fun107

Salem, nel Massachusetts, è famosa in tutto il mondo per la storica “caccia alle streghe“. Nel solo mese di ottobre, si stima che i visitatori in città arrivino a oltre 500mila. Se siete attratti dall’interazione con il mistero, dalle sfere di cristallo, alla psicologia, fino ai medium, Salem è il posto giusto.  

     3. Halloween a New Orleans  

 

2013-10-26-lg_nocvbhw281-thumbPhoto Credit: Huffington Post

The Big Easy è nota per esplodere di pazzi festeggiamenti durante il periodo di Halloween. Del resto, è considerata la città più “spiritata” d’America. Sono consigliati sia il tour guidato a caccia di spiriti e fantasmi, sia i festeggiamenti nel quartiere di Faubourg Marigny. 

Halloween in Italia:

     1. Il ballo in maschera a Venezia

 

Bespoke-Womens-Masked-Ball-MasksPhoto Credit: Masque Boutique

Venezia è “il posto” in cui trovarsi nel weekend di Halloween. Con la musica dei dj Marques Watt e Stackhouse, sessioni di lettura di tarocchi, body painting live, e un bar che somministra “pozioni” magiche, quest’anno la celebrazione della notte di Halloween sarà sensazionale ed indimenticabile. Tuttavia, il party è super esclusivo e riservato solo ad una lista vip di invitati.  

     2. Micca Club a Roma

 

miccaPhoto Credit: Roma Eventi

Lo scorso anno, questa festa romana si è caratterizzata per uno stile bohemienne anni ’20, a base di “music, dance and death“. Senza dimenticare lo spettacolo live di burlesque, colonna sonora bizzarra ed un’atmosfera decisamente stravagante. I costumi non hanno deluso: molti hanno optato per acconciarsi da aristocratici passati a miglior vita. Insomma, non sarete mai “troppo” eccentrici per questo party. 

     3. Monsterland a Milano

 

feste-a-milano-monsterlandPhoto Credit: Feste a Milano 

Ecco un’altra location per trascorrere una notte pazza, indossando costumi divertenti e ballando al ritmo di musica house, dall’elettronica alla techno, fino alla house anni ’90. L’anno scorso a dominare il tema dei travestimenti sono stati gli “zombie“, in una gara a chi mostrava il volto più spaventoso (e meglio truccato). 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata