Una serata da sogno che richiama alla memoria i migliori ricordi della nobiltà europea e l’eleganza degli eventi mondani made in New York City. Il White Cross Ball, promosso dal Sovrano Militare Ordine di Malta e svoltosi lo scorso 19 settembre per la prima volta a New York, si è concluso da pochi giorni. Restano ancora negli occhi, però, le immagini di un evento caratterizzato da un fascino intramontabile.

Appena il tempo di osservare la fiammella delle ultime candele spegnersi e il frusciare degli abiti che lasciano il Metropolitan Club, che è già tempo di celebrare uno degli appuntamenti social più attesi dell’anno, al quale, per la prima volta, ha preso parte anche StyleBlend.

DSCN4807 (Large)

Il progetto benefico

Si può dire tranquillamente riuscito l’obiettivo del White Cross Ball di New York di promuovere e sostenere la realizzazione di tre progetti in campo sociale, in linea con la mission dell’Ordine di Malta, da sempre orientata a grandi campagne di beneficenza e solidarietà in tutte le parti del mondo. A giudicare, infatti, dall’altissima partecipazione, dai biglietti esauriti giorni prima, dall’eccitazione che si respirava attorno alla serata, la missione è compiuta. La strada scelta per coinvolgere e sensibilizzare i numerosi ospiti della serata sulle tematiche è stata, come da tradizione, quella del glamour e dell’eleganza.

La grande serata

Il Metropolitan Club a festa: gli ospiti del White Cross Ball sono stati accolti da eleganti hostess in abito lungo e condotti alla sala del cocktail di benvenuto. Imperdibile lo spazio per la photo opportunity, dove tutti gli ospiti si sono intrattenuti alla ricerca dello scatto migliore. La sala, addobbata con una grande bandiera dell’Ordine di Malta a sovrastare lo spazio sottostante, accoglieva uno spazio dedicato agli sponsor della serata, alcune tra le più importanti aziende mondiali, che hanno esposto ed offerto i loro prodotti di eccellenza per l’asta di beneficenza. La prima parte della serata è volata via, tra un finger food e un bicchiere di champagne. L’atmosfera, sempre più calda, è stata allegramente interrotta da un vivace suono di campane: la cena era servita. La sala scintillava di candele e inebriava per il profumo dei meravigliosi fiori bianchi con cui erano addobbati i tavoli. La cena di tre portate – aragosta, filet mignon e torta al cioccolato con gelato alla vaniglia – è stata seguita da una divertente riffa di beneficenza, nel corso della quale gli ospiti si sono aggiudicati i vari premi, assegnati in base ai biglietti acquistati dagli ospiti. Alla fine della pesca di beneficenza, via alle danze vere e proprie. La dj NatDodge, impugnati mixer e cuffie, ha riempito la sala di note di musica disco. Impossibile non sentirsi in vena di festeggiare.

I protagonisti

Internazionalità e impegno nel sociale caratterizzano da sempre l’Ordine di Malta. Non fa eccezione il Committee del Ballo, guidato da Niccolò Falez, Ball committee chairman, e Michael D. M. Espiritu, consulente della missione di osservatore permanente del Sovrano Ordine di Malta presso l’Onu, che promuove attivamente le iniziative legate a questa realtà ultracentenaria.

DSCN4972 (Large)William Stormont, Laura Webb, Michael Espiritu, Niccolò Falez

Le aziende partner

Numerose le realtà imprenditoriali internazionali e di alto livello coinvolte nel White Cross Ball. Macallan ha, ad esempio, allestito ed animato un bar in onore del 450esimo anniversario del grande assedio di Malta. Prestat ha addobbato con i suoi deliziosi prodotti i tavoli per la cena. All’asta di beneficenza, in ogni caso, hanno generosamente preso parte attiva tutti gli sponsor del White Cross Ball: Larey Mondie, Santa Teresa, Robb Vices, Hotel Indigo Rome – St. George, Sophie Habsburg, Sedef Gali Art, Mulberry, Davide Cenci, Be Glammed, Crowne Plaza Rome St. Peter’s, Verma Diamonds,  Savile Row Society, Chefs Club Food & Wine.

Senza titolo-1 (Large)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata